Connect with us

News

SGR convoca un incontro per fare chiarezza ed evitare disinformazione

Redazione

Pubblicato

a

Rimini, 6 marzo 2019 –

Alla luce delle informazioni confuse e superficiali veicolate da alcuni utenti di social network, al fine di fare la giusta chiarezza e tutelare i clienti, i dipendenti e collaboratori nonché l’immagine e la reputazione dell’azienda, rendono noto di aver programmato per il giorno 8 marzo h 15.00 presso il Centro Congressi SGR un incontro aperto ai rappresentanti dei gruppi social coinvolti, nonché alle associazioni dei consumatori e agli organi di stampa.

In questi giorni infatti sono in consegna le fatture di consumo relative ai mesi di dicembre e gennaio così come stabilito dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Per tanti clienti è l’importo più alto nel corso dei dodici mesi e ciò aumenta il numero delle richieste di chiarimenti rivolti al call center e agli uffici organizzati da SGR Servizi per le relazioni col pubblico.

COSA INFLUISCE SULL’IMPORTO DELLE FATTURE IN QUESTO PERIODO?

I principali fattori che impattano maggiormente sono i seguenti:

Temperature: il periodo dicembre/gennaio 2019 è stato mediamente 2,5 gradi più freddo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; questo ha determinato un incremento medio dei consumi del 15-20%, aggravato dagli effetti delle nevicate di dicembre sul territorio.

Tariffe: Aumento dell’11% delle tariffe 2019 rispetto al 2018 (riferimento al cliente tipo fornito in ‘maggior tutela’ con tariffe definite da ARERA – Autorità per l’Energia). Nel 1° trimestre 2018 il prezzo della materia prima era pari a 76,6853 centesimi (mc), incrementato a 84,9505 centesimi (mc) nel 2019.

Periodicità fatturazione: fino al 2017 la nostra azienda emetteva nel periodo invernale bollette mensili per limitare l’importo complessivo addebitato sulla singola bolletta. Da circa due anni, purtroppo SGR Servizi è obbligata ad emettere fatturazione bimestrale secondo quanto previsto dall’Autorità.

DISPONIBILITA’ AD INCONTRARE I CONSUMATORI

SGR Servizi mantiene un costante impegno al contenimento di costi e tariffe ed al miglioramento costante dell’efficienza e dell’assistenza alla propria clientela, come riconosciuto dai propri clienti che la premiano con una posizione di leadership sul territorio.

La società conferma quindi la propria disponibilità ad incontrare i rappresentanti dei consumatori per fornire ogni ulteriore informazione o chiarimento, ma con la volontà di non contribuire a protagonismi e strumentalizzazioni, nonché a interessate polemiche da parte di chi vuole ledere la reputazione di SGR Servizi.

COME INFORMARSI E CHIARIRE OGNI VOCE DELLA FATTURA

La società è a disposizione per offrire ogni chiarimento sulla corretta lettura degli importi addebitati, la suddivisione delle voci, gli importi derivanti da oneri fissi, trasporto e consumo di materia prima, tutti definiti da una precisa normativa.

I clienti possono quindi rivolgersi al numero verde 800 900 147 (dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17 e il sabato dalle 8 alle 13).

E’ un servizio puntuale ed apprezzato, stabilmente monitorato per misurarne l’efficienza, con un tempo medio di attesa inferiore ai 20 secondi.

L’assistenza alla clientela mantiene sempre una opzione ‘fisica’ per coloro che propendono per un contatto allo sportello. Complessivamente sono otto gli sportelli sul territorio che hanno servito nel corso dell’ultimo anno più di 25.000 clienti, con un tempo medio di attesa di 9 minuti.

Tutte le persone che in questi giorni hanno chiamato e sono state ricevute dagli otto sportelli sul territorio, hanno avuto i chiarimenti opportuni e sono state garantite tutte le verifiche e l’assistenza necessaria.

 

News

Santarcangelo: la Regione concede centomila euro per la manutenzione delle grotte della città

Circa 20 gli ipogei coinvolti dai lavori di manutenzione e consolidamento

Redazione

Pubblicato

a

Santarcangelo, 18 marzo 2019

La Regione Emilia-Romagna ha stanziato 100mila euro per la manutenzione e il consolidamento di una ventina di grotte di Santarcangelo.

Gli interventi, richiesti dall’Amministrazione comunale, saranno effettuati sulla base della relazione tecnica dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile che ha individuato alcune grotte che necessitano di lavori di consolidamento e manutenzione.

Fin dagli anni ’80 – quando su richiesta dell’Amministrazione comunale il centro storico di Santarcangelo è stato inserito dalla Regione Emilia-Romagna tra i centri abitati da consolidare – sono stati effettuati diversi rilievi e verifiche a cui hanno fatto seguito altrettanti interventi: solo per citare quelli degli ultimi anni, la Regione ha finanziato lavori di consolidamento dell’abitato del centro storico, di alcune grotte, delle mura di via Pozzolungo, della scarpata su via dei Signori e della mura di via Beato Pio Malatesta.

Il nuovo progetto elaborato dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile riguarda invece principalmente ipogei che in passato non sono stati oggetto di interventi e prevede lavori di consolidamento dei rivestimenti in laterizio e delle pareti o volte con chiodature e spritz-beton; le riprese in breccia con muratura di lesioni e zone parzialmente crollate; il trattamento superficiale di finitura per le superfici in laterizio; l’asportazione dei detriti interni alle grotte e l’installazione di portoncini di ingresso per consentire il mantenimento del microclima interno.

 

 

 

 

Continua a leggere

News

Bellaria Igea Marina celebra la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”

In ricordo delle vittime innocenti delle mafie: per i ragazzi delle scuole medie, la storia di Don Pino Puglisi

Redazione

Pubblicato

a

Bellaria Igea Marina, 18 marzo 2019
Il 21 marzo ricorre la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”: anche quest’anno, il Comune di Bellaria Igea Marina la onorerà organizzando un momento rivolto ai ragazzi delle scuole medie.
Rinnovando l’obiettivo di diffondere la cultura della legalità e far conoscere il valore delle persone che si battono ogni giorno contro la criminalità organizzata, quest’anno sarà dedicata agli alunni la proiezione del film “Alla luce del sole” di Roberto Faenza; i ragazzi vedranno la pellicola incentrata sulla figura di don Pino Puglisi, parroco di Palermo assassinato dalla mafia il 15 settembre 1993, questo giovedì alle 9.15 presso il Teatro Astra di Bellaria Igea Marina.

Continua a leggere

News

I e V Commissione, parere favorevole alle modifiche al regolamento per l’applicazione dell’addizionale Irpef

Redazione

Pubblicato

a

Rimini, 16 marzo 2019

La I e V commissione, riunite in seduta congiunta, hanno espresso parere favorevole alla variazione di bilancio e alle modifiche al regolamento per l’applicazione dell’addizionale Irpef. La manovra prevede un allineamento dell’aliquota – ferma da 12 anni allo 0-0,3 per cento– agli altri capoluoghi dell’Emilia Romagna, mantenendo una soglia di esenzione totale che tuteli le fasce più deboli e con un’applicazione progressiva, in relazione all’aumentare del reddito imponibile. La proposta di delibera prevede un incremento del gettito Irpef di 4,8 milioni di euro che saranno destinati ad investimenti in opere pubbliche strategiche e rilevanti per la città. In particolare gli investimenti riguardano il “Progetto per la riqualificazione urbana e ambientale e il recupero delle vocazioni identitarie dei luoghi dell’area turistica di Rimini Nord” per 3,7 milioni di euro, primo stralcio dei lavori inseriti nel bando Periferie. Un’altra parte consistente è destinata all’edilizia scolastica, con il previsto ampliamento della scuola elementare di Gaiofana e interventi su altre strutture scolastiche per 500 mila euro. Seicentomila euro saranno invece destinati alla parte corrente (trasporto pubblico locale e rimborsi Tari, tra gli altri).
“Ad oggi non sappiamo se potremo fare affidamento o meno sul finanziamento del Bando Periferie, frutto di una convenzione tra Stato e Comuni che resta ancora avvolto da dubbi e meccanismi farraginosi. Avremmo potuto scegliere l’immobilismo, avremmo potuto decidere di non decidere e congelare tutto e prendere tempo, come ben ci insegnano a Palazzo Ghigi. Noi però una certezza l’abbiamo: quella di voler investire su quel quadrante nord della città, così come non possiamo rinviare lavori come l’ampliamento della scuola Gaiofana e gli adeguamenti ad altre scuole della città. Per questo abbiamo voluto garantire i finanziamenti con le nostre risorse, senza attendere segnali dall’alto. Ciò non toglie che saremmo ben lieti di fare altre considerazioni a fronte di un eventuale sblocco delle risorse promesse”. “Ricordo  – aggiunge Brasini – che a fronte anche della destinazione, prevista dalla legge, degli oneri di urbanizzazione agli interventi manutentivi confermiamo un bilancio in pieno equilibrio, grazie ad un utilizzo accorto di tutte le diverse leve a disposizione”.
I gruppi di maggioranza hanno annunciato la presentazione di un emendamento che, mantenendo lo stesso saldo di gettito, potrebbe riconfigurare le fasce di applicazione delle aliquote.

Continua a leggere

Tendenze